Home > La Guida > Prestiti Inpdap tempi di erogazione

Prestiti Inpdap tempi di erogazione

Prestiti Inpdap tempi di erogazione
4.56 (91.11%) 9 votes

Prestiti Inpdap per il pubblico impiego? Ma quali sono i tempi di erogazione? In effetti, la risposta è variabile e dipende dal tipo di prodotto creditizio che si decide di sottoscrivere (piccolo prestito o prestito pluriennale), tenendo conto dei limiti tracciati dal bilancio annuale dell’ente previdenziale che eroga credito agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Per comprendere meglio in merito alla tempistica utile a valutare la pratica di istruttoria e a concedere il prestito richiesto, occorre affrontare la disamina, scremando in base al prodotto creditizio scelto e richiesto.

Piccoli Prestiti Inpdap: tempi di erogazione

Per i soggetti iscritti regolarmente alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali che vogliano richiedere un piccolo importo (in genere inferiore ai 5.000 euro), rimborsabile secondo un piano di ammortamento di 12, 24, 36, 48 mesi, la domanda di richiesta del piccolo prestito da parte del soggetto lavoratore del pubblico impiego in servizio, deve inoltrata telematicamente a cura dell’Amministrazione pubblica di appartenenza. Se invece l’iscritto è un soggetto pensionato, le domande per la richiesta del piccolo prestito Inpdap vanno presentate esclusivamente per via telematizzata: non è prevista la presenza di documentazione di spesa né la produzione di motivazioni o di certificato medico.

Una volta proceduto con la valutazione del merito creditizio e dell’affidabilità del soggetto richiedente del piccolo prestito, per quanto concerne la tempistica necessaria per vedersi erogato il piccolo prestito Inpdap, l’unico criterio oggettivo attiene alle decisioni assunte dalla Segreteria dell’ufficio di servizio, oppure dalla Ragioneria Territoriale dello Stato. Ma, rimane sempre meglio richiedere alla segreteria o alla ragioneria dell’ufficio di servizio pubblico in merito alle disponibilità di bilancio previste a livello annuale. In genere, trattandosi di un piccolo prestito, il cui importo non è superiore ai 5.000 euro, i tempi di erogazione sono abbastanza veloci; anche perché, non c’è la necessità di fornire motivazione alcuna in merito alla richiesta e necessità del prestito Inpdap. Si parla di 60 giorni dalla ricezione della domanda di richiesta del piccolo prestito.

Prestito pluriennale Inpdap: tempi di erogazione del prestito

Ancora più annosa concerne la questione sui tempi di erogazione dei prestiti pluriennali Inpdap, ovvero di quei prestiti, il cui importo supera i 5.000 euro e possono essere rimborsai in 60 o 120 rate a seconda che si voglia rimborsare il debito in 5 anni o in 10 anni. In questo caso, per l’inoltro della domanda di richiesta del prestito pluriennale, si deve procedere sempre con l’inoltro telematizzato da parte dell’amministrazione pubblica presso la quale si è in servizio oppure, se si è pensionati, direttamente ed automaticamente dallo stesso soggetto all’Inps Inpdap. Non solo, per la valutazione del merito creditizio occorre tenere in considerazione dell’importo richiesto, della motivazione per la quale si richiede il fido e della documentazione che deve essere trasmessa e considerata oggetto di monitoraggio da parte della Segreteria.

Per quanto attiene la documentazione prevista, da allegare alla domanda di prestito pluriennale, è costituita da:

  • certificazione dello stato di bisogno o spesa sostenuta per la quale si ha diritto all’emissione di un prestito pluriennale diretto Inps Inpdap;
  • certificato medico di sana costituzione fisica rilasciato da un medico della ASL o da un ufficiale medico in servizio o da un medico incaricato dall’Amministrazione dalla quale dipende il soggetto richiedente;
  • il certificato medico non deve essere stato rilasciato da oltre 45 giorni prima della presentazione della domanda all’Inps Gestione Dipendenti Pubblici in base all’art. 15 D.P.R. 895/50.

L’erogazione dei Prestiti pluriennali Inps Inpdap cambia in rapporto alla scelta del prodotto di prestito pluriennale ed alla motivazione che spinge il richiedente ad inoltrare la domanda di prestito pluriennale (acquisto casa, ristrutturazione abitazione, acquisto auto, spese mediche urgenti, formazione figli, etc.). Per una disamina più approfondita in merito al possesso dei requisiti richiesti per ottenere e vedersi erogato il prestito pluriennale, i tempi di erogazione in genere si aggirano intorno ai 90 giorni dalla ricezione della domanda.